INCENDI, ARRESTATI PRESUNTI RESPONSABILI DEI ROGHI SULLE MADONIE. PSI: LA REGIONE SI COSTITUISCA PARTE CIVILE

Roma, 29 set. – (TMNews) – Presi i presunti piromani delle Madonie. Quattro persone sono state arrestate nel corso di due diverse operazioni compiute dai carabinieri in relazione agli incendi avvenuti negli ultimi giorni nella provincia di Palermo. A carico di 3 persone sono emersi importanti elementi probatori – si spiega in una nota – Ad operare sono stati i carabinieri della compagnia di Mistretta che hanno operato in collaborazione con i militari della stazione carabinieri di San Mauro Castelverde, e della Forestale. In flagranza è stato arrestato stamane un altro soggetto mentre appiccava il fuoco lungo la strada provinciale che collega i Comuni di Montalbano Elicona e Falcone. Il Psi ha chiesto che la Regione si costituisca parte civile nei processi che verranno. Antonio Matasso, della direzione nazionale del partito, spiega: «La politica isolana deve dimostrare fermezza nell’affrontare l’emergenza incendi nei Nebrodi. Ad essere minacciato è il polmone verde della Sicilia, in cui sono incastonati preziosi siti archeologici come quello di Alesa».